Ntv, Montezemolo contro Fs: "Ostruzionismo" 

Ieri il cda delle Fs per chiedere l'aiuto del governo. I vertici di Ntv accusano di ostacoli alla concorrenza. Moretti non si sbilancia: "Siamo sereni". Ma Montezemolo: "Questo ostruzionismo senza arbitro ci sta causando notevoli danni". Della Valle: "Moretti vada a casa"

Roma - Quando ieri Nuovo trasporto viaggiatori (Ntv) aveva parlato di ostacoli da parte di Ferrovie all’apertura alla concorrenza, l’ad del gruppo FS, Mauro Moretti, aveva assicurato di essere "sereno, serenissimo". Ma la situzione è tutt'altro che tranquilla. Così, se da una parte Montezemolo accusa proprio le Fs di "ostruzionismo", Della Valle chiede addirittura le dimissioni di Moretti.

Montezemolo: "Ostruzionismo da Fs" "Questo ostruzionismo senza arbitro ci sta causando notevoli danni", sottolinea il presidente di Ntv, Luca Cordero di Montezemolo, stigmatizzando l’atteggiamento di Fs nei confronti della nuova compagnia che inizierà il proprio servizio commerciale di treni nel settembre 2011. "I nostri investimenti sono ad alto rischio", continua Montezemolo nel corso di una conferenza stampa convocata per illustrare la decisione presa ieri nel corso di un cda straordinario di chiedere l’intervento del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Montezemolo ha sottolineato la necessità di un’autorità che garantisca il rispetto delle regole e si è detto che il premier "darà risposta alle nostre istanze anche perchè questo è fondamentale per il rispetto dei tempi".

Della Valle: "Moretti vada a casa" "Devono prendere Moretti e mandarlo a casa". Non usa mezzi termini, Diego Della Valle, uno dei fondatori di Ntv, parlando dell’amministratore delegato di Fs. "Io sono estremamente allibito nel vedere l’ad di Fs entri a gamba tesa su tutto, tentando in tutti i modi di delegittimare una cosa che ha il solo difetto che l’abbiamo fatta noi e non loro", continua l’imprenditore sottolineando che i servizi in Italia "devono essere eccellenti e se qualcuno non è in grado di darli è meglio che vada a casa e lasci il posto a chi è capace". Della Valle è convinto che "ci sia un problema che nulla ha a che fare con cose reali: Moretti ha visto una cosa bellissima fatta da altri e non da lui, ma se avesse frequentato meno le segreterie dei partiti, l’avrebbe fatta prima lui".

Catricalà: "Autorità indipendente" Per i trasporti è necessaria un’Autorità di regolazione indipendente "perché alla luce delle contestazioni europee, non è credibile che il proprietario della rete sia proprietario dell’azienda incumbent del servizio e sia sostanzialmente il regolatore. In sostanza lo stato fa tutte e tre le cose". Lo ha sottolineato il presidente dell’Antitrust Antonio Catricalà, rispondendo così alle accuse di ostruzionismo lanciate dal presidente di Ntv, Luca Cordero di Montezemolo, contro le Fs.