Nuda nella fontana di Trevi, la folla applaude

da Roma

Sorpresa dalla eccezionale calura che in questi giorni assedia la Capitale, non ha trovato di meglio che togliersi i vestiti e immergersi nella fontana di Trevi, nota in tutto il mondo per un altro bagno, in quel caso notturno: quello di Anita Ekberg nella «Dolce vita» di Federico Fellini.
Protagonista del curioso episodio una donna milanese di circa 40 anni, in vacanza a Roma, che, alle 15.30, con il sole a picco, si è denudata davanti ai tantissimi turisti che affollavano la piazza e si è immersa nella fontana, uno dei monumenti più visitati di Roma e che a quell’ora era come sempre assediata da visitatori di tutte le nazionalità. Dopo essere entrata nell’acqua, la donna ha cominciato a nuotare tra gli applausi, i fischi e le centinaia di fotografie scattate da tutti quelli che si trovavano ai bordi della fontana. E dopo qualche bracciata, Roberta, questo il nome della donna, si è sdraiata al sole, sempre nuda, sulla parte sinistra della fontana marmorea.
Dopo pochi minuti i carabinieri, giunti sul posto, l'hanno invitata a scendere. Roberta, senza scomporsi, si è alzata, ha sorriso, si è gettata nell'acqua e ha raggiunto a nuoto i suoi vestiti. Quindi li ha indossati ed è uscita, sempre tra gli applausi dei curiosi.
Ai carabinieri ha detto solamente: «Avevo molto caldo. L’acqua è di tutti». Portata in caserma, è stata rilasciata dopo l’identificazione. Le forze dell’ordine che ancora non escludono che la donna possa avere problemi psichici, stanno ora valutandone la posizione prima di trasmettere gli atti all’autorità giudiziaria: rischia una denuncia per atti osceni in luogo pubblico.