Numero uno per le cure cardiologiche

Il centro cardiaco della Cleveland Clinic, nella quale si è fatto ricoverare Silvio Berlusconi per l’intervento, è al primo posto nella classifica dei migliori ospedali degli Stati Uniti. Era il 1958 quando i medici della Cleveland inventarono l’angiografia coronarica e già dieci anni dopo furono messe a punto le prime procedure per l’impianto di bypass cardiaco attualmente in uso.
Oggi, a distanza di tanti anni, il centro cardiaco di Cleveland si è arricchito di strutture e prestazioni sanitarie: ogni anno vengono svolte infatti 220mila visite e vengono assistiti 18mila pazienti. Il centro conta 333 posti letto e nel solo 2005 sono stati realizzati 72 trapianti di cuore a fronte di 3500 interventi a cuore aperto effettuati ogni anno.
La Cleveland Clinic è ormai attrezzatissima per l’installazione di pacemaker (370 all’anno), defibrillatori (526 all’anno), dispositivi biventricolari (350) e procedure vascolari non invasive (30mila).