Nunzia in cattedra detta la pagella ai colleghi onorevoli

Per una volta Nunzia De Girolamo (nella foto), giovane deputata Pdl, passa dai banchi della Camera alla cattedra: per dare i voti ai colleghi. Con qualche sorpresa. Come l’8 agli «avversari» Renzi e Serracchiani: «Gli unici che sanno farsi capire», il pensiero dell’avvocato campano prima di passare a bocciare senza appello i leader dell’opposizione: «Bersani e D’Alema? Sembrano due marziani: il primo è anche trasandato nel vestire. Voto 4 e 5». Promosso Italo Bocchino, «è preparato e anche bravo», stroncato Gianfranco Fini: «un morto che cammina. Gli do 3 perché è anche antipatico». E all’interno della maggioranza? «Berlusconi manderebbe in tv sempre Alfano che con Lupi è il nostro fuoriclasse: 9 a entrambi». Anche lei merita un voto per aver ammesso la relazione con il Pd Francesco Boccia: 10 e lode alla sincerità.