Nuoto Tra 100 giorni Mondiali al via

A cento giorni dal via salgono le attese per i Mondiali di Nuoto. Ieri scadeva il bando per la cerimonia di apertura. La location sarà la splendida cornice del Foro Italico. L’appuntamento è per le 21 di sabato 18 luglio. Le squadre di tutto il mondo sfileranno fra le statue, il Tevere e i mosaici degli anni ’30 , lungo un percorso suggestivo che avrà per tema l’acqua e lo sport. «Abbiamo voluto fare qualcosa di diverso dalle cerimonie di Montreal e Melbourne, che si svolgevano all’interno dello stadio - spiega Roberto Diacetti, direttore generale dei Mondiali - Roma è una città troppo bella per non essere teatro della sfilata». Sarà un’ora e mezzo di spettacolo. Con luci, musica, effetti speciali. L’inno dei campionati sarà cantato da Claudio Baglioni. Sul palco saliranno Monica Bellucci, Michelle Hunziker, Carlo Verdone, Alessia Marcuzzi. L’intera cerimonia sarà ripresa dalla Rai, che assicurerà 7 ore di diretta al giorno per tutta la durata dei Mondiali. Ben tre settimane, dal 17 luglio al 2 agosto.
Roma 2009 è l’appuntamento dell’anno per gli sportivi di tutto il mondo. Da ieri sono disponibili i biglietti per il nuoto ed i tuffi. L’acquisto dei ticket delle altre discipline sarà possibile dalla prossima settimana. Ma le prenotazioni sono aperte da un mese. Ed è già boom di richieste. «Oltre un milione e 200mila euro di incassi - precisa Diacetti - Rispetto all’obiettivo finale di superare i 3 milioni, è già un risultato importante. In questi grandi eventi il 30-40 per cento della biglietteria va via gli ultimi giorni, direi che si va a gonfie vele». Da ieri sono aperte anche le vendite on-line, sul sito www.listicket.it. La forbice dei prezzi va da 5 a 30 euro per i singoli biglietti, da 100 a 860 euro per gli abbonamenti.
Intanto si lavora a pieno ritmo per l’allestimento degli impianti. Allo Stadio del nuoto si svolgeranno le gare più attese, quelle di nuoto. Altre due piscine più piccole saranno riservate al riscaldamento pre-gara. Per i tuffi ci sarà una vasca a parte da 10 metri. Le gare di pallanuoto e nuoto sincronizzato si svolgeranno in due piscine provvisorie (33x21 mt), da realizzare nell’invaso dell’ex-Centrale del tennis e dello stadio della Pallacorda. L’intera area del Foro Italico sarà disponibile per gli allestimenti subito dopo la finale di Champion’s League in programma all’Olimpico il 27 maggio. Dal 1 giugno si cominceranno ad allestire il media-center per la stampa (1.800 metri quadri) e il broadcasting center. In 30-40 giorni verranno poi montate le tribune prefabbricate allo Stadio del nuoto, per portare la capienza da 7mila a 16mila posti. Alla Jumbo Grandi Eventi (nel curriculum le Olimpiadi di Torino) verrà affidato il market district, l’area commerciale di 12mila metri quadri vicina al lungotevere, con stand espositivi, zona intrattenimento e spazio giochi. A Ostia, invece, in mare aperto, davanti al lungomare Vespucci, le gare di fondo.