Il nuoto sceglie Roma per i mondiali 2009

da Montreal

Partono con una vittoria di Roma i mondiali di nuoto di Montreal. La federazione internazionale ha infatti assegnato alla città italiana l’organizzazione dei campionati del mondo 2009: battute Yokohama (11-9) nel ballottaggio finale, Mosca e Atene. Roma replica dopo i mondiali 1994. E il presidente federale Barelli ha promesso: «Saranno mondiali straordinari». Per quella data sarà pronta la cittadella sportiva di Tor Vergata che raggrupperà nuoto, tuffi, basket e pallavolo. Ma da oggi sarà altra storia: isola più che mai quest’isola di Saint Helene che da oggi farà da sfondo ai campionati del mondo. Montreal si riaffaccia sul mondo dello sport olimpico dopo i Giochi 1976, ma la gente ci crede poco (80 per cento di biglietti invenduti), il rigoglioso Parc Jean Drapeau rischia di essere cattedrale nel deserto. In febbraio il mondiale era saltato, travolto da problemi finanziari, tanto da indurre il direttore generale al suicidio. Poi è tornata la buona stella ed oggi partenza con il nuoto di serie B, quello delle gare di fondo (5 km maschile e femminile) in attesa di vedere da domenica prossima i siluri delle piscine. Settimana dedicata a tuffi, pallanuoto e nuoto sincronizzato. L’Italia si ripresenta senza Viola Valli, la regina del fondo andata in pensione, e con il solito sorriso ammiccante di Tania Cagnotto, la figlia d’arte che ha ripescato l’amore italico per i tuffi. Tania si proverà nella piattaforma 10 metri del sincro in coppia con Valentina Marocchi. Fra gli uomini ricomincerà l’avventura della famiglia Marconi, in sincro nel trampolino tre metri. Tommaso e Nicola sono i campioni europei in carica. «Ma purtroppo le medaglie europee non contano quando affronti i cinesi». Parola di Giorgio Cagnotto, ct della squadra di tuffi.
Gli stakanovisti del fondo cercheranno di tener alta la tradizione: Eva Crestacci, livornese classe ’84, e Alessia Paoloni fra le donne. Tra i ragazzi rispunterà il veterano toscano Simone Ercoli, e con lui Samuele Pampana. Percorso da grande piscina e acqua calda (27°-28°). Scenderà in campo il Setterosa, campione olimpico, rinnovato nella panchina (Nando Pesci) e guidato da Francesca Conti, il portierone che non vuole mollare la presa. Primo ostacolo le padrone di casa del Canada.