Nuoto: super Italia, staffetta d'oro

Ancora una medaglia "pesante", quarta, ai campionati Europei in Olanda: questa volta nella 4 per 200. Brembilla, Cassio, Rosolino e Magnini sono i "moschettieri" vincenti. E Terrin conquista il bronzo nei 50 rana

Eindhoven - L'outsider del gruppo spinge la staffetta al titolo europeo, e l'Italia festeggia il quarto oro ai campionati di nuoto di Eindhoven. Nel giorno di Pasqua il lampo azzurro lo regala la 4X200 stile libero che si piazza al primo posto, confermandosi la super-potenza del Continente come due anni fa a Budapest: nel quartetto è stato Nicola Cassio con la terza frazione record di 1'46"57 a lanciare la staffetta sul gradino più alto del podio. Emiliano Brembilla in avvio, Massimiliano Rosolino, poi proprio Cassio e a chiudere Filippo Magnini, i quattro moschettieri d'oro hanno volevano anche migliorare il loro record europeo, ma hanno fatto fermare il cronometro a 7'09"94 (7'09"60 il crono continentale). Seconda la Russia, terza l'Austria. "Questa staffetta vale molto, e può fare grandi cose" ha detto Rosolino, contento dell'Europeo che gli ha riportato grinta e sorriso sulle labbra.

Terrin: bronzo nei 50 rana Ma nel penultimo giorno di gare l'Italia porta a casa anche il bronzo di Alessandro Terrin, terzo nei 50 rana. Oro all'ucraino Oleg Lisogor. La piscina olandese deve applaudire ancora una volta il francese Alain Bernard, che dopo il record del mondo dei 100 sl, ha bissato anche nei 50 sl, fermando il cronometro a 21"50 in semifinale. E' lui il campione n.1 di Eindhoven. Nella finale dei 200 dorso Damiano Lestingi si deve accontentare del sesto posto, mentre Caterina Giacchetti conquista la finale dei 200 farfalla. Nei tuffi Tania Cagnotto sfiora il podio nel trampolino da tre metri, piazzandosi al quarto posto. E domani gran chiusura con i 400 stile libero donne: l'Italia schiera le due star, Alessia Filippi e Federica Pellegrini.