Nuoto in terrazza e fitness Così si mantiene in forma chi d’estate resta in città

Anche ad agosto le palestre di Milano propongono corsi e abbonamenti speciali Le discipline più gettonate: pilates, ginnastica dolce e yoga

Estate in città istruzioni per l'uso. Chi resta a Milano in agosto desidera anche abbronzarsi o fare un bagno in piscina, facendosi trovare, al rientro dalle ferie, più in forma che mai. Anche per Finnair, compagnia di bandiera finlandese, il wellness «fa proprio tendenza». A partire da settembre, infatti, sugli aerei della compagnia sarà possibile praticare l’«Asahi» - Alba - procedure di benessere nordiche e asiatiche.
Down Town Diaz di piazza Diaz 6 e Skorpion di Galleria Vittorio Emanuele propongono, rispettivamente, una terrazza panoramica con zona d'acqua per rinfrescarsi e una piscina all'ultimo piano. Da Down Town è possibile inoltre seguire, anche in agosto, tutti i corsi, tra i quali il più gettonato è il servizio con il personal trainer, per un allenamento personalizzato e per consolidare l'effetto estate. In più ci sono il servizio ristorante, il solarium e la zona estetica con massaggi di tutti i tipi. Allo Skorpion, invece, gettonatissimi il pilates, con lezioni da seguire anche d'estate, e le nuotate con splendida vista sul centro di Milano e su tutta la città (anche qui con abbonamenti anche day by day).
Wellness di via Tagliamento 19 riapre dopo i lavori di restyling con le sue sale isotoniche e cardiovascolari per dimagrire, potenziare il fisico e mantenersi in forma. Disponibili corsi di tutti i tipi, dalla ginnastica dolce, all'aerobica più strong. Le novità del momento sono la piscina semiolimpionica, l’area relax e i massaggi nel wellness beauty. Non manca neanche un bar iper fornito con energy drink, light lunch, piatti gustosi ipocalorici, che fornisce anche frullati vitaminici con proteine a base di frutti brasiliani energizzanti preallenamento (www.wellnessclub.it).
La Tonic, struttura polifunzionale dove oltre ai servizi di attività fisica e benessere c'è la lavanderia e l'asciugatrice (10 lavaggi 35 euro), propone tre palestre, in via Mestre, via Cassinis e via Giambellino con tutte le attività, dal corpo libero, al pilates; dal matwork, allo yoga, con servizi di ristorazione, parrucchiere, area relax, piscina per acqua fit bike, personal trainer per lezioni sino a 4 persone, minicamp per bambini, corsi di arrampicata, nuoto, con orario dalle 9 alle 22 e il fine settimana dalle 9 alle 19,30 (www.tonicnet.it). In via Cassinis e Giambellino, invece, ci sono anche solarium e lampade abbronzanti; non manca lo squash, il noleggio dei dvd e l'agenzia viaggi Incas, per fughe dell'ultimo minuto o viaggi da organizzare a fine mese.
«Oggi è semplice - sottolinea Tony Nori, club manager Tonic Mestre -, le strutture restano operative in città, danno la possibilità di fare abbonamenti mensili per mantenere in attività il proprio corpo. Il trend va verso la funzionalità, negli Usa tutti sono pazzi del pilates, con il quale si riproducono i movimenti naturali del corpo. Tutto è finalizzato alla funzionalità della vita quotidiana e, allora, via libera al matwork posturale, allo yoga contro lo stress della vita moderna e al taichi. La gente vuole stare bene, mira al benessere, di qui la necessità di competenze tecniche da parte delle palestre, per risolvere i problemi articolari o di sovrappeso».
In palestra si socializza e ci si incontra ed è diventata la location ideale per fare conquiste o incontrare l'anima gemella. «In primis ci si allena per scaricare le tensioni -conclude Nori - ma c'è anche la necessità di socializzazione, inclusa nel concetto di benessere».