Nuova aliquota sull’Rc auto

Il consiglio provinciale un mese fa ha dato il via libera all’aumento dal 12,5 al 16% dell’aliquota sull’imposta dell’Rc Auto. Il ritocco scatterà dal prossimo ottobre e porterà in cassa a Palazzo Isimbardi solo per l’ultimo trimestre circa otto milioni di euro di entrate aggiuntive. A regime, nel 2012, arriveranno a circa 32 milioni. L’aumento, calcolabile in 12-15 euro l’anno per le vetture di media cilindrata (in pratica, come ha tenuto a precisare l’ente, il costo di un caffè o di un cappuccino al mese), risulta «da inquadrare nell’ottica del provvedimento sul federalismo fiscale che riconosce alle Province la facoltà di incrementare sino al 20% l’aliquota sull’Rc Auto». Gli otto milioni di entrate in più, spiega la Provincia, verranno destinati alla realizzazione di asili nido (due milioni di euro), assistenza dei disabili sensoriali (2 milioni) e asfaltature sui tratti stradali gestiti dall’Ente (quattro milioni di euro).