Nuova azione legale da clienti Usa per violazione segreto

Alcuni avvocati di Zurigo hanno avviato un’azione legale per violazione del segreto bancario contro Ubs e l’Authority dei sevizi finanziari elvetica per conto di otto clienti della banca negli Usa. Ubs assicura «di aver agito in conformità con quanto disposto dall’Authority. Le querele non hanno pertanto fondamento», indica Ubs, che la settimana scorsa ha reso noti i nomi di circa 300 clienti alle autorità americane e ha accettato di pagare una multa da 780 milioni di dollari per mettere fine al caso di frode fiscale che coinvolge clienti americani dell’istituto di credito elvetico. Il fisco Usa tuttavia ha chiesto a Ubs la lista di 52mila conti segreti detenuti da cittadini americani.