Nuova Bmw X5, la signora della strada

Sistema di trazione integrale xDrive. Tre motorizzazioni. Sicuro nelle forti pendenze

da Monaco di Baviera

Bmw X5 ha rappresentato uno dei maggiori successi di questi ultimi 20 anni per la casa bavarese. Poderosa, elegante, di gran classe, signora sulla strada e adeguatamente competente in fuoristrada, ha stabilito nuovi standard nel settore dei veicoli ad alta versatilità. Ecco ora il nuovo modello: è più grande del precedente e offre, per la prima volta, la possibilità di disporre di una terza fila di sedili per un totale di 7 posti. Ora X5 è lunga 4,854 metri, 187 mm in più della precedente, rispetto a cui è anche più larga di 61 mm, mentre il peso complessivo è cresciuto solo di 30 chili, per complessivi 2.125 chilogrammi grazie al ricorso a metodi di calcolo strutturale nonché a materiali e tecniche costruttive tra le più avanzate oggi a disposizione del settore automobilistico.
La scelta hi-tech è risultata assolutamente pagante in tutti i sensi visto che, a un aumento di peso da considerarsi marginale, oltre alle maggiori dimensioni si deve registrare, a pregio della nuova scocca di X5, un incremento della rigidità torsionale da 23.500 a 27.000 Nm/grado, un valore di eccellenza per qualsiasi tipo di vettura, ultrasportive di altissime prestazioni incluse. A queste ragguardevoli qualità strutturali la nuova X5 unisce un’aerodinamica straordinariamente affilata per una vettura di questa categoria, visto il Cx di 0,33. La gamma delle motorizzazioni è basata sul 6 cilindri turbodiesel 3.0 (235 cv), sul pari cilindrata a benzina (275 cv) e sul V8 4.8 (335 cv). Il cambio è un 6 marce automatico-sequenziale di ultima generazione rapidissimo nella selezione ed efficiente.
Lo stesso va detto del sistema di trazione integrale xDrive che, dalla sua introduzione su X3, è stato affinato rivelandosi oggi uno dei più razionali per rapidità e precisione della modulazione della coppia motrice tra i due assi, in relazione alle rispettive condizioni di trazione, ma anche per il peso contenuto e per la minima potenza assorbita in relazione alla funzione. La nuova X5 si presenta con un look grintoso e possente, ma slanciato e muscoloso, anche in ragione delle eleganti ruote in lega da 18 pollici su cui sono calzati radiali a profilo super-ribassato. Optional sono disponibili ruote da 19 e anche da 20 pollici. Bmw è sempre stata leader nell’innovazione, soprattutto in materia di sistemi elettronici di ausilio alla guida sicura e X5 si presenta con una serie di sistemi che, oltre agli ormai irrinunciabili Abs, Esp, Traction control e quant’altro, include anche l’Hill descent control, per una guida sicura nelle forti pendenze su fondo sterrato e un avanzatissimo sistema di sospensioni attive a gestione elettronica. Abbiamo provato le nuove sospensioni attive sulla versione V8 4.8 e siamo stati colpiti dall’agilità che la nuova edizione del Suv ha messo in mostra, nonostante dimensioni e massa. Bmw X5 4.8i ha doti prestazionali impressionanti in accelerazione, progressione, ripresa e la velocità è limitata elettronicamente a 240 orari.
L’autotelaio risponde con una combinazione bilanciata, emozionante e sempre sotto controllo. Date le prestazioni, al nuovo 6 marce automatico-sequenziale mancano le «palette» per poter selezionare manualmente le marce senza togliere le mani dal volante. Il turbodiesel 3.0 sarà la scelta primaria degli appassionati italiani e, anche in questo caso, la qualità prestazionale è di eccellenza assoluta.