Una nuova casa di riposo per gli «over 100»

Apre la Residenza Sanitaria per anziani, 160 nuovi posti letto e assistenza continua

I milanesi con tanti anni alle spalle, anche cento e più, non sono solo un fenomeno da studiare per scoprire i meccanismi dell'invecchiamento per trovare quelli per prolungare il passare degli anni. Ma anche una popolazione da assistere con cure adeguate. Questo è l'obiettivo della Residenza Sanitaria per Anziani che il 2 luglio aprirà i battenti all'Auxologico in via Spagnoletto 3. Si tratta di una struttura che va ad aggiungersi alle quarantacinque già esistenti. Tutte queste strutture testimoniano il fatto che a Milano s'invecchia sempre di più. Sono, infatti, quasi tutte piene, in qualcuna bisogna mettersi in coda alla lista d'attesa. Per conoscere quelle che hanno posti disponibili si può chiederlo all'Asl che le tiene sotto stretto controllo. E da settimana prossima gli anziani milanesi avranno 160 posti letto in più, divisi in due nuclei da 52 e 108 posti. Entrambi dotati di camere doppie, sale da pranzo, palestre, salone parrucchiere. Le camere sono dotate di letti elettronici antidecubito, televisore, climatizzazione. Un ambiente dotato di comfort e dove gli ospiti vengono assistiti da medici, infermieri, fisioterapisti, psicologi, animatori ed assistenti sociali.