Nuova Darsena, Marina Fiera Spa cerca partner finanziario

Marina Fiera Spa, la joint venture tra Fiera di Genova e Ucina, partecipa alla gara dell’Autorità Portuale di Genova per la concessione della nuova darsena e lancia una manifestazione d’interesse per la ricerca di un partner finanziario, operativo e gestionale

Marina Fiera Spa, la joint venture tra Fiera di Genova e Ucina-Confindustria Nautica, partecipa alla gara dell’Autorità Portuale di Genova per la concessione della nuova darsena e lancia una manifestazione d’interesse per la ricerca di un partner finanziario, operativo e gestionale. Alla base della manifestazione d’interesse alcuni punti fondamentali che discendono dal Progetto unitario, approvato dalla giunta comunale di Genova e deliberato dal Comitato Portuale, finalizzato al completamento delle infrastrutture della darsena e alla gestione nel periodo non interessato dal Salone Nautico (320 giorni l’anno). I punti riguardano gli obblighi connessi alla organizzazione del Salone Nautico Internazionale e del coordinamento con la concessione annuale di 45 giorni che ne consente la realizzazione, l’obbligo di rimborso all’Autorità Portuale di oneri per circa 15 milioni, i costi per la realizzazione delle opere, dei volumi e delle opere di urbanizzazione previsti nel progetto come obbligatori, il possesso dei requisiti generali e speciali per l’ottenimento della concessione e dei requisiti economico-finanziari, tecnici e gestionali necessari. «Si tratta di un passo importante - ha detto il presidente di Fiera di Genova, Sara Armella - per capire se esiste la possibilità concreta di condividere con un partner di mestiere una scelta strategica per la città». Per Anton Francesco Albertoni, presidente di Ucina Confindustria Nautica «La collaborazione con primari partner nella gestione di questo asset strategico potrà consentire lo sviluppo di funzioni di elevato profilo e a valenza internazionale con concreti risvolti economici e occupazionali sul territorio». Le manifestazioni d’interesse dovranno essere presentate entro il 30 giugno prossimo.