Nuova Genova tra Fs, strade e torri

Genova cambia faccia attraverso nuove ferrovie, strade e quartieri. Ne hanno parlato ieri Regione e Comune. L’ente di piazza De Ferrari ha confermato che le Fs genovesi si trovano al centro di un mega progetto da oltre 600 milioni per la creazione di un nuovo nodo ferroviario. La notizia ha portato un po’ di speranza, particolarmente in questo periodo, con le stazioni ferroviarie della Liguria, affollate da turisti e pendolari, e sistematicamente nel caos. Solo ieri il Torino-Lamezia Terme delle 9 è arrivato a Brignole un’ora e mezza dopo l’orario previsto. Il progetto di potenziamento, di cui ha parlato il presidente regionale Claudio Burlando, prevede uno stanziamento da 622 milioni. L’opera sarà «messa a gara» il 15 agosto e prevede quattro maxi interventi. C’è la nuova stazione di Voltri, con 6 nuovi binari per convogli metropolitani, regionali e a lunga percorrenza. In cantiere il prolungamento della bretella di Voltri insieme alla ristrutturazione dell’area di Sampierdarena, che consentiranno il quadruplicamento dei binari tra la stessa Voltri e Principe. Nella stazione di Sampierdarena ci saranno due nuovi binari. A Brignole previsto un collegamento diretto con Principe Sotterranea che favorirebbe il «sestuplicamento» dei binari e la ridefinizione del loro assetto anche attraverso due nuove linee ferrate in galleria. In quest’area sarà costruito un nuovo parcheggio multipiano, con accesso da via Montesano. Saranno realizzati nuovi marciapiedi per i treni metropolitani e i sottopassi arriveranno a Borgo Incrociati, per favorire lo scambio di passeggeri con la nuova metropolitana comunale. In cantiere un nuovo accesso pedonale alla stazione dalla sponda sinistra del fiume Bisagno. I lavori dureranno sei anni. Della partita fa anche parte un nuovo ponte, a doppio binario, che sarà costruito sul Polcevera. Sorgerà vicino alla linea ferroviaria attuale e dovrebbe eliminare le limitazioni di velocità tra Sampierdarena e Sestri Ponente. A queste opere vanno aggiunte quelle, al via già da lunedì, sul lungomare Canepa. Potenzieranno l’arteria stradale alleggerendo il traffico nel quartiere Sampierdarena. A Bolzaneto è prevista l’eliminazione del passaggio a livello davanti alla stazione ferroviaria. Novità anche per quanto riguarda le infrastrutture stradali. Imminente l’avvio dei cantieri per l’Aurelia bis di Savona e Spezzino (240 e 250 milioni) e la strada a mare di Cornigliano (152). Tutte opere che saranno completate in tre anni. Infine a Sampierdarena, nell’area di via Francia, il Comune ha confermato la costruzione di due grattacieli da 80 metri, insieme a box privati, posti auto e altri edifici residenziali. Le torri ospiteranno 146 unità immobiliari.