Nuova legge Rischio espropri con la scusa dei «sentieri»

«A rischio di esproprio "rosso-verde" i terreni privati della nostra regione». La denuncia arriva dai consiglieri regionali del Pdl Nicola Abbundo, Gabriele Saldo e Luigi Morgillo che sospettano dell'ennesimo provvedimento regionale sulla «Rete di fruizione escursionistica della Liguria» che sotto mentite spoglie ben celato tra righe degli articoli della legge «sancisce il principio di esproprio proletario». Il testo prevede l'individuazione di una rete escursionistica, che individua i percorsi considerati di interesse pubblico, da iscriversi nell'apposita «Carta inventario», formati prevalentemente dalla viabilità minore di proprietà pubblica, comunale o di uso pubblico. «E fin qui, nulla da eccepire - attacca il Pdl - Ma quando i percorsi escursionistici, per continuità, necessitano di essere integrati con tratti di strada private la legge prevede una procedura per cui o i privati si accordano con la pubblica amministrazione o sono costretti a subire l'esproprio».