Nuova legge per il turismo

Una legislazione più semplice che superi le attuale normative e velocizzi le procedure in materia turistica.
Questo in sintesi l’obiettivo della proposta di legge presentata dal gruppo consiliare regionale di An.
«Un importante contributo - ha detto il capogruppo Gianni Plinio - per il rilancio del turismo ligure, che segue alla riforma turistica regionale varata dall’amministrazione di centro-destra con cui si istituiscono i Sistemi turistici locali che promuovono l’integrazione pubblico priovato e favoriscono l’aggregazione costa-entroterra».
La nuova legge («Nuove norme in materia di strutture turistico-ricettive e balneari») , sottolineano ad An, risponde alla necessità di adeguare la normativa regionale alle esigenze del mercato e degli operatori: si propone inoltre di regolamentare l’offerta balneare in modo da adeguarla alle esigenze attuali.
Un importante incentivo per gli albergatori sarà la possibilità di ampliare i volumi delle loro strutture fino al trenta per cento per chi accetta di vincolarne la destinazione d’uso per un periodo di vent’anni.