La nuova Mtv: arrivano Ambra e la Santarelli

da Milano

Nuovi volti, nuovi show, nuovi modi per arrivare al pubblico: Mtv Italia compie dieci anni di vita, la torta comincia ad affollarsi di candeline eppure - come da gradimento «bulgaro» della maggioranza di giovani - il canale televisivo musicale resta quello prediletto dal quale pescare informazioni, tendenze, e ovviamente musica. Il «patto alla Dorian Gray» è chiaro: a ingrigirsi col tempo è solo il caschetto beatlesiano dello storico amministratore delegato Antonio Campo Dall'Orto, mentre il palinsesto e i progetti di Mtv crescono ma non invecchiano.
La nuova stagione - annunciata ieri a Milano nel cuore del quartiere Isola - prevede intriganti new entry e preziose conferme, per buona parte al femminile. Tra le seconde, impossibile dubitarne, la vulcanica Victoria Cabello con il suo show Very Victoria e Camila Raznovich con il seguito angolo di consulenza sessuale Loveline, entrambe attese da ottobre. Gli assi rosa calati sul nuovo palinsesto di Mtv sono però Elena Santarelli e Ambra Angiolini, due showgirl partite dalla tv, approdate con diversa fortuna al cinema e comunque pronte a tornare, in modo del tutto nuovo, sul piccolo schermo. L'ex letterina Santarelli condurrà insieme al vj di casa Alessandro Cattelan la nuova edizione di Trl Total Request Live, dal 5 settembre ogni pomeriggio: l'esordio stagionale, per la prima volta, non sarà in Piazza Duomo a Milano, ma a Roma, in Piazza San Giovanni.
Campo Dall'Orto non fa mistero di puntare molto sulla nuova conduttrice: «Mtv intende trasformare Elena Santarelli in una vera e propria icona pop, più o meno quello che è diventata Carmen Electra negli Usa». Su Ambra, che sembrava aver chiuso le porte definitivamente alla tv (depistaggio?), si sprecano ottimismi e segreti: «Stiamo lavorando a un programma fatto su misura per lei, partirà a dicembre. Il nostro rapporto con lei sarà lungo e fruttuoso». Tra le novità Mtv a partire da ottobre, il quiz show «da strada» Vale tutto condotto dagli Zero Assoluto (9 domande poste a un concorrente, che può ottenere le risposte in qualsiasi modo) e il programma d'inchiesta Il testimone condotto dall'ex Iena Pif, pronto a viaggiare per l'Italia armato di camera digitale, alla ricerca di temi scottanti. Infine, il talk show sui temi giovanili Pugni in tasca, affidato al giornalista Mario Adinolfi. Le novità fiction sono Little Britain, sit-com politicamente scorretta sulla realtà british, e il tedesco e multietnico Kebab for breakfast.