Nuova ondata di maltempo

Protezione civile in massima allerta. Peggiora la situazione metereologica sulle
regioni centro settentrionali della penisola. Previste precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio o
temporale

Roma - La situazione metereologica sulle regioni centro settentrionali della penisola, come previsto nei giorni scorsi, sta peggiorando. La Protezione civile ha diffuso un’allerta meteo "valido dalla serata di oggi, che prevede precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio o temporale, localmente di forte intensità, sulle regioni settentrionali e sulla Toscana", come si legge nell’ultimo bollettino.

L'allarme della protezione civile Come già previsto dallo scenario meteorologico diffuso nei giorni scorsi dalla Protezione civile, una perturbazione di origine atlantica sta interessando il bacino del mediterraneo occidentale, apportando condizioni di forte instabilità su gran parte delle regioni centro-settentrionali. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha, infatti, emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche, valido dalla serata di oggi, che prevede precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio o temporale, localmente di forte intensità, sulle regioni settentrionali e sulla Toscana.

Giù le temperature Le temperature non particolarmente rigide manterranno la quota neve su livelli medio-alti ed in particolare sui settori alpini occidentali si assesterà sopra i 600-800 metri, sui settori alpini centrali sopra i 900-1100 metri, mentre sui settori alpini orientali le precipitazioni nevose interesseranno quote comprese tra i 1100-1300 metri. Sono inoltre previsti venti forti meridionali sui quadranti tirrenici centro-settentrionali e mareggiate lungo le coste esposte.

Le misure adottate "La Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile - assicura la Protezione civile - seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile, nonchè mediante la pubblicazione quotidiana sul proprio sito (www.protezionecivile.it) dei bollettini di vigilanza meteorologica nazionale e fornendo tutti gli aggiornamenti che si renderanno, con il passare delle ore, disponibili".