Nuova picconata alla gestione Soru

Nuova batosta per Renato Soru (nella foto) che assiste allo smantellamento dell’attività dei suoi cinque anni di governo. Dopo l’abolizione della tassa sul lusso, la Corte Costituzionale ha annullato la legge statutaria della Sardegna n. 1 del 2008, fortemente voluta dall’ex governatore per concentrare nelle sue mani ancora più poteri e comprimere il ruolo del Consiglio regionale. Questa legge vietava ai consiglieri di far parte della Giunta, per rendere effettiva la separazione del potere legislativo con quello esecutivo. Via libera ora al rimpasto in giunta che porterà al posto degli «assessori tecnici», alcuni scalpitanti consiglieri regionali.