Nuova rivista per gli amanti delle due ruote

La moto come estetica, stile, scelta di vita. E, ma questo è già meno originale anche se rimane apprezzabile, strumento di libertà individuale. È la scommessa di Riders, patinatissima rivista il cui direttore Roberto Ungaro ricorda nell’editoriale del primo numero (266 pagine in offerta lancio a un euro) che «quattro ruote spostano il corpo, due muovono l’anima». Una grande verità, come sanno tutti coloro - e sono la grande maggioranza - che la due ruote l’hanno scelta, per non più lasciarla, più per ragioni di spirito che di praticità. Su Riders il motociclista con l’anima troverà firme illustri (Claudio Risé, Nino Cereghini e Giorgio Dell’Arti, tra gli altri), molta attenzione per la moda legata allo stile del motociclista, consigli di viaggio non banali. E molto altro. Il tutto in salsa un po’ snob: il che non è necessariamente un male.