Nuova spaccata in una farmacia

Non si ferma la serie di furti nelle famacie a Genova. L’ultimo colpo risale all’altra notte quando verso le 3 le volanti della polizia sono accorse in piazza Pontedecimo, dove ignoti, sfondata la vetrina della farmacia, sono entrati nel locale e hanno rubato un migliaio di euro lasciati nei registratori di cassa.
Sul posto è intervenuta la polizia scientifica per i rilevamenti del caso, ma al momento non pare che ci siano indizi precisi per risalire all’autore, o agli autori, del colpo.
In ordine di tempo, le ultime tre rapine a farmacie risalgono a mercoledì 13. Altre due, invece, erano state compiute martedì 12.
La mattina di quel mercoledì, all'apertura dell'esercizio, i titolari della farmacia di via Assarotti avevano constatato il furto di 500 euro rimasti in cassa. I ladri erano entrati dopo avere infranto la vetrina.
La seconda farmacia rapinata quella notte era quella di via Biancheri. In quel caso i poliziotti delle volanti sono accorsi intorno alle 5 e hanno constatato il furto di 150 euro. Anche in quel caso era stata sfondata la vetrina.
Pochi minuti dopo, e siamo già al terzo caso, il personale del commissariato di Sestri era intervenuto per constatare un furto ai danni della farmacia di via Sestri. Vetrina sfondata pure qui. Bottino, un migliaio di euro in contanti e un computer portatile.
A questo punto gli inquirenti sono quasi certi che dietro queste rapine ci sia una sola mano, o meglio una banda di delinquenti che preferisce rubare nelle farmacie piuttosto che in altri esercizi commerciali. Le indagini dunque proseguono per arrivare all’identificazione dei responsabili.