Nuova svolta a Cuba: i Castro autorizzano anche i viaggi all'estero

Una svolta epocale, che aprirà Cuba al mondo e metterà fine a 50 anni di
isolamento. Il governo cubano ha annunciato che autorizzerà i viaggi
turistici all'estero per i suoi cittadini, secondo un piano di riforme
pubblicato oggi dalle autorità

Una svolta epocale, che aprirà Cuba al mondo e metterà fine a 50 anni di isolamento. Il governo cubano ha annunciato che autorizzerà i viaggi turistici all'estero per i suoi cittadini, secondo un piano di riforme pubblicato oggi dalle autorità. La decisione arriva dopo il VI congresso del Partito comunista di Cuba (Pcc) di metà aprile, che ha approvato riforme economiche importanti, salutate da molti come la svolta cinese di Cuba verso la proprietà privata e l'imprenditoria. All'Avana è allo studio «una politica che faciliti i viaggi all'estero dei cubani quali turisti», afferma uno dei punti più rilevanti delle riforme. Una sintesi di 48 pagine del testo relativo ai «Lineamenti sulla politica economica e sociale del Partito e la Rivoluzione» è in vendita da oggi nelle edicole dell'Avana e delle altre città del paese, hanno reso noto fonti ufficiali.