Nuova Zelanda: trionfo di Finch

L’Open di Nuova Zelanda
ha festeggiato il suo 100° anniversario sul
percorso del "The Hills Golf
Club" di Queens Town, così come
l’inglese Richard Finch
ha festeggiato la sua prima
vittoria importante in carriera. Bob Charles, 71 anni, dà spettacolo

L’Open di Nuova Zelanda - valido per l’European Tour - ha festeggiato il suo centesimo anniversario sul percorso del The Hills Golf Club di Queens Town, così come l’inglese Richard Finch ha festeggiato la sua prima vittoria importante in carriera. Finch solo qualche settimana fa era in lotta per rientrare tra i primi 115 giocatori dell’ordine di merito e mantenere la fatidica «carta » poi assicurata dal 7˚ posto al Maiorca Open, ultimo torneo europeo della stagione. Partito per le ultime 18 buche con tre colpi di vantaggio, il trentenne britannico ha sempre tenuto a bada i suoi inseguitori, ed anche con un ultimo giro in stretto par 72 è riuscito a tagliare il traguardo ancora con tre lunghezze sulla coppia australiana formata da Steven Bowditch e Paul Sheehan ed aggiudicandosi una prima moneta di 116mila dollari.

Oltre 9mila gli spettatori presenti al primo successo di Finch, ma il vero richiamo è stato quello della presenza in campo del campione neozelandese Bob Charles, oggi settantunenne, primo mancino a vincere un Major - il British Open del 1963 - e vincitore di ben 4 edizioni dell’Open della Nuova Zelanda. Ancora un record per Sir Charles che al The Hills ha portato a termine tutti e quattro i giri del torneo, stabilendo un nuovo record dal momento che negli ultimi tre giri ha sempre giocato sotto la propria età, ovvero firmando dei punteggi di 68, 71 e 70 colpi. Prima prova del Challenge Tour 2008 al Rosario Golf Club in Argentina dove il giocatore di casa Miguel Rodriguez ha vinto l’Abierto del Litoral Personal superando di un colpo il ben più noto connazionale Andres Romero - detentore del titolo - che ha mancato la doppietta complice un bogey proprio all’ultima buca.

La vittoria ha fruttato a Rodriguez 18.300 euro, al terzo posto, alle spalle di Romero, Fabian e Rafael Gomez. Lotta sul filo di lana a Sun City, in Sud Africa, tra Justin Rose e TrevorImmelmannella 27ª edizione del Nedbank Golf Challenge, torneo da oltre 4 milioni di dollari riservato a soli dodici giocatori invitati. Il numero uno europeo Rose ed il sudafricano - chiamato a rimpiazzare all’ultimomomento Sergio Garcia - sono partiti appaiati al comando sulle ultime 18 buche del percorso disegnato da Gary Player ed appaiati sono giunti anche all’ultima buca dove Immelman, malgrado un bogey, riusciva ad avere la meglio, complice un disastroso doppio bogey da parte del giovane giocatore britannico. Al vincitore è andata una prima moneta di 1.200.000 dollari, mentre Rose si è dovuto... consolare con 600mila dollari.