Le nuove assunzioni Asl? Una lotteria

In base al nuovo protocollo di servizio (firmato a luglio tra Regione Lazio e sindacati) verranno assunti molti «medici dei servizi» nelle Asl. Ma è polemica sui criteri scelti per ottenere il contratto a tempo indeterminato. Niente anzianità, competenze o titoli. Il requisito fondamentale sarà avere avuto un contratto con la Asl in due date prese come riferimento, 23 marzo 2005 e 19 luglio 2006. Il problema è che i dottori possono effettuare sostituzioni nelle Asl per un massimo di sei mesi l’anno. Risultato: le prossime assunzioni saranno del tutto casuali. Già si annunciano migliaia di ricorsi da parte dei medici rimasti fuori dalle graduatorie.