Le nuove leve parigine in «gita premio»

L’Accademia di Francia sembra avviata a nuova vita. Un casa d’arte aperta a tutti, che ospita con frequenza regolare mostre d’arte, rassegne cinematografiche, incontri, ma anche musica, tanta musica, ravvivando una tradizione nata dai tempi in cui era residenza-premio - il cosiddetto famoso «Prix de Rome» - offerta a musicisti ed artisti francesi di talento, ancora in giovane età, consentendo loro di lavorare in piena totale libertà.
Villa Medici (sede dell’accamdeia), per la musica soprattutto, è da tempo assurta a vetrina privilegiata di ciò che di importante avviene in patria e merita di essere fatto conoscere anche all’estero. Domenica 25, nel Grand Salon della villa, alle 18, il primo «concerto esposizione» delle migliori giovani personalità allevate con cura certosina nell’Atelier Lyrique dell’Opéra National di Parigi. L’Atelier parigino altro non è che una Accademia superiore di studi musicali-teatrali che ha lo scopo di perfezionare cantanti e musicisti che vogliono dedicarsi al teatro, avviandoli successivamente all’esercizio della professione. Di Accademie assai simili a quella parigina, per qualità di formazione, ve ne sono diverse anche in Italia, a Milano come a Bologna come anche a Roma e Firenze, solo che a Parigi si danno molto più da fare che in Italia, per far conoscere i giovani talenti, allo scopo di lanciarli definitivamente nella professione. Fra i giovani dell’Atelier Lyrique parigino presenti a Roma, vi sono cantanti e pianisti. Il programma del loro primo concerto - al quale altri due seguiranno nei prossimi mesi: domenica 5 aprile e sabato 9 maggio - è diviso in due parti, nella prima, interamente mozartiana, arie da concerto e da opere; nella seconda lieder di Franz Schubert, Johannes Brahms, Hugo Wolf e arie d’opera di Gaetano Donizetti (Elisir d’amore); ma sono previsti anche brani pianistici di Wolfgang Amedeus Mozart e Franz Liszt.
Interpreti: Maria Virginia Savastano, soprano, Andrea Hill, mezzosoprano,Vladimir Kapshuk, baritono, Manuel Nunez Camelino, tenore, Nahuel di Pierro, basso e Arnaud Arbet, pianoforte. Accademia di Francia. Villa Medici. Info: Tel. 06.6761 1