Nuove luci e sorveglianza in Centrale

Un summit del vicesindaco e assessore alla Sicurezza, Riccardo De Corato con Enrico Aliotti (amministratore delegato di Grandi Stazioni, Antonio Acerbo (direttore centrale dell’Area tecnica del Comune) e Tiziana Macciò (responsabile relazioni esterne della società di Ferrovie dello Stato che si occupa della riqualificazione delle maggiori stazioni italiane). A dieci giorni dalla riunione convocata dal sindaco, Letizia Moratti, dopo lo stupro delle due giovani turiste francesi, a Palazzo Marino si è fatto il punto della situazione sugli interventi più urgenti per il recupero dell’area attorno alla stazione Centrale. «Vogliamo riportare la zona al rispetto della legalità - ha affermato De Corato -. Solo uno sforzo di tutti i soggetti interessati potrà permetterne il recupero in tempi ragionevolmente brevi». In agenda c’è la ripulitura e l’illuminazione «a giorno» dei sottopassi delle vie Tonale, Ferrante Aporti e via Brianza, oltre all’installazione di impianti di videosorveglianza sulle pensiline dei taxi e dell’Atm e al potenziamento delle insegne luminose dei negozi nelle piazze Duca D’Aosta e IV Novembre, e vie limitrofe. E poi, più controlli di polizia e carabinieri.
Entro la prossima settimana De Corato parteciperà al sopralluogo assieme ai vertici di Grandi Stazioni. All’ appuntamento saranno presenti anche i rappresentanti delle forze dell’ordine, Aem, Rti e vigili urbani.