Nuove luci nei parchi e in periferia

Via le luci gialle, «metteremo luci bianche ovunque,
sostituendo per rendere più sicuri i luoghi in cui la gente si muove o si ferma ad aspettare il tram». Così l’assessore comunale ai Lavori Pubblici, Bruno Simini, ha illustrato il nuovo Piano di illuminazione predisposto con A2a, per un investimento di ben 21 milioni di euro. Il quartiere compreso tra via Padova e viale Monza sarà una delle prossime tappe del nuovo Piano. Partiremo da novembre da piazzale Loreto verso viale Monza e via Padova e si andrà avanti a macchia d’olio, verso le periferia, creando una luce omogenea e a basso consumo energetico in tutta la zona, per eliminare le zone buie e insicure». Un’illuminazione «pensata per i pedoni», ha sottolineato, che sostituirà quella «stradale», basata sulle luci gialle «che non corrisponde più alle esigenze di oggi». Oltre Monza-Padova, le prossime tappe dle piano toccheranno il quartiere Isola, piazza Trento, piazza Cavour -via Manzoni e via Turati. Per il 2009 l’elenco è lungo, va da Mazzini-Corvetto a Quarto Oggiaro a San Siro, almeno 27 aree, molte in periferia. Oltre ai quartieri, nuove luci nei parchi: Aspromonte, Palestro, parco delle Cave, Sempione e Quarto Cagnino e saranno applicati nuovi criteri anche in alcune zone di interesse storico: tra queste, l’Alzaia Naviglio Pavese, la Chiesa di San Cristoforo, Cimitero Maggiore, la Chiusa di Leonardo, piazza Medaglie d’Oro o San Francesca Romana.