Nuove minacce contro Benvenuti An: «Veltroni deve intervenire»

Non c’è pace per il capogruppo di An alla Provincia di Roma, Piergiorgio Benvenuti. Nuove scritte intimidatorie sono comparse ieri vicino al circolo di An Marconi. «An infami amici della PS», «Acrobax resiste, Benevenuti boia» sono alcuni degli slogan apparsi, seguiti a quelli che per un anno gli oppositori hanno rivolto all’esponente politico, utilizzando i muri di tutto la zona vicina a via Giovanni Aldini 29 (sede del circolo An Marconi).
«È quasi un anno - ha commentato Benvenuti - da quel 25 settembre 2004 quando vi è stata la gravissima aggressione al sottoscritto, insieme al presidente del circolo di Azione Giovani Marconi, Fabio Ficosecco e ad alcuni militanti del partito, in viale Marconi realizzata da 300 aderenti del centro sociale Acrobax. Da allora si sono susseguite minacce, scritte intimidatorie e avvertimenti nei miei confronti sino a quelle giunte ieri». «Chiedo alle forze dell’ordine ha continuato Benvenuti - perché chi mi minaccia continui a farlo liberamente senza essere fermato, dato che le firme permetterebbero di risalire agli autori. Chiedo al sindaco Veltroni di far sgomberare l’edificio dell’ex cinodromo come aveva promesso ai cittadini non solo perché è giusto concedere uno spazio al quartiere ma perché all’interno del centro non c’è alcuna attività sociale né democratica». Ma soprattutto, il capogruppo di An chiede di poter svolgere il proprio mandato politico «in piena libertà, senza bavagli e senza essere aggredito e minacciato per aver sostenuto certe tesi».
Il mondo politico locale ha espresso tutta la propria solidarietà a Benvenuti a cominciare dal vicepresidente del Consiglio comunale Fabio Sabbatani Schiuma secondo il quale è necessario «non solo far rimuovere immediatamente tutte le scritte minacciose, offensive e intimidatorie contro Benvenuti, ma anche prevedere e pubblicizzare dure ritorsioni contro gli autori di simili attacchi vigliacchi e di istigazione alla violenza». «Auspico - ha concluso Sabbatani Schiuma - che il sindaco Veltroni, che più volte ha dimostrato celerità e risolutezza inaltri casi analoghi, intervenga al più presto». Il vicepresidente del XV municipio Federico Rocca, il consigliere di An dello stesso municipio Marco Palma e il consigliere del XV municipio Fabrizion Santori (tutti di An) hanno chiesto al sindaco e al presidente del XV municipio «un impegno affiché tutte le forze politiche contribuiscano a un democratico confronto». Anche il presidente della Provincia di Roma, Enrico Gasbarra, ha espresso la propria solidarietà al capogruppo di An mentre l’ufficio stampa del Campidoglio ha reso noto che le scritte saranno rimosse al più presto, sottolineando che «il dibattito politico deve sempre essere caratterizzato da lealtà e correttezza e meno che mai da tali forme di espressione».