Nuove nomine «suggerite» indagati sei docenti

Sulle nomine dei docenti inciampano anche le università di Napoli e Firenze. Nel dicembre 2007, sei professori dei due atenei vengono indagati dalla Procura fiorentina per presunte irregolarità nella selezione dei professori dell’Istituto di Scienze umane (Isum), scuola di alta formazione e ricerca che ha sede nel capoluogo toscano e a Napoli. Tra gli indagati per abuso d’ufficio, oltre ad Aldo Schiavone, direttore del Sum, ci sono anche Guido Trombetti, rettore dell'università Federico II di Napoli, e Augusto Marinelli, rettore dell’Università di Firenze: come membri del consiglio che nel giugno 2006 doveva valutare le candidature per i posti vacanti nell’Istituto, sono accusati di aver favorito alcuni docenti già impiegati nel Sum come professori distaccati. A Schiavone, inoltre, è contestata un’ulteriore anomalia: essere stato al tempo stesso candidato unico per la cattedra di Diritto romano e presidente della commissione esaminatrice.