Nuove tasse, il governatore «ricatta» il ministro

No a nuove tasse a carico dei cittadini se il governo riconoscerà alla Liguria i maggiori costi che derivano dalla presenza di tanti anziani nel territorio regionale: parla così il governatore Claudio Burlando, perorando la causa con il ministro della Salute Ferruccio Fazio nel corso della visita di ieri dell’esponente di governo a Genova. «Avere risorse che ci riconoscano i costi più alti dovuti alla maggiore percentuale di anziani ci consentirà di farcela - precisa Burlando - . Altrimenti dovremo imporre altre tasse ai liguri: non perché non abbiamo agito bene nella Sanità, ma perché abbiamo tanti anziani senza che questo ci venga riconosciuto nel riparto dei fondi». Gli viene in soccorso «rosso» il cardinale Angelo Bagnasco, che a sua volta ha incontrato Fazio: «Ho chiesto di considerare con il giusto peso le quote di spesa per gli anziani. Anche questi aspetti mi stanno a cuore perché riguardano il bene integrale delle persone». Intanto il capogruppo del Pdl in Regione, Matteo Rosso, dopo aver parlato col ministro, chiede di «mettere da parte i problemi politici e partitici, per pensare alla salute dei cittadini. Con Fazio abbiamo chiarito tutto, si farà in quattro per garantire che l’Ist accorpato al San Martino non perda la sua funzione di istituto scientifico d’eccellenza». Burlando e Monteleone chiedono a Fazio di mandare un dirigente del ministero in consiglio regionale.