Nuove tendenze

New York

Con la crisi economica cambiano i gusti televisivi degli americani. Diminuisce l’entusiasmo per i reality da miliardari, come Celebrity apprentice, o per i telefilm ambientati in mondi effimeri, abitati da creature anoressiche, gonfiate da ambizioni e botulino e dedite a passatempi costosissimi. Visti i nuovi trend, si potrebbe dire che Lost è finito al momento giusto: per l’autunno la televisione USA propone reality più vicini al life style della classe lavoratrice, che ama cacciare, pescare o usare il trapano.
Persino un grande mago del rap, Vanilla Ice, lancia il reality The Vanilla Ice Project, nel quale insegna come imbiancare e riparare le case. Sull’onda del successo di American Idol, la cantante country Kristy Lee Cook ha firmato un contratto per il reality Going country, nel quale caccerà, in tuta mimetica e col fucile in spalla. Somiglierà vagamente alla Sarah Palin delle lunghe battute di caccia all’alce in Alaska: i gusti dell’ex governatore dettano legge tra le donne della classe medio bassa.
Caccia, pesca, lavori di falegnameria e giardinaggio bucano adesso il prime time serale di reti via cavo come Outdoor channel, Sportsman Channel, Versus e The Pursuit Network: ancora piccole rispetto ai giganti televisivi, ma in netta crescita, spinte anche dalla pubblicità (automobili, whisky e assicurazioni), che flirtano con il ceto medio. Ad esempio Sportsman Channel fondato nel 2003 da Michael Cooley - grande appassionato di caccia - offrendo reality come Predator quest e The American Huntress è cresciuto del 600% solo nell’ultimo anno, catturando quella fetta di pubblico che aveva quasi rinunciato alla tv: i maschi tra i 25 e i 45 anni d’età. Versus compete invece direttamente col canale sportivo ESPN: se quest’ultimo trasmette sport «classici» come tennis e baseball, Versus si dedica invece a sport adrenalinici. Hanno successo poi tutti i programmi che inneggiano a mestieri e passatempi maschili e pericolosi, come Ice Road Trucker (sulle peripezie stradali dei camionisti sulle strade ghiacciate), Monster Garage (su come modificare una mega-macchina) o Deadliest Catch, sulla pesca degli squali bianchi. Spiega il consulente televisivo Desmond D’Silva: «Sono canali che fanno appello alla vera America, quella che vive con 40mila dollari all’anno». Una America che viene quotidianamente bombardata da notizie di licenziamenti e che vuole salvare, se non casa e la carriera, almeno un hobby.