Nuovi «architetti» cercansi per la politica mondiale

Oggi e domani il World Political Forum organizza a Bosco Manero (Alessandria) il seminario A new world political architecture. Ospiti del presidente Gorbaciov, nella suggestiva cornice del complesso monumentale di Santa Croce, saranno, oltre a Jianmin Wu, Lakdar Brahimi, Amitai Etzioni, Samir Amin, Olivier Giscard d'Estaing, Hubert Vedrine e molti altri prestigiosi personaggi della scena politica internazionale che discuteranno le prospettive di una nuova governance mondiale da suggerire a chi oggi è alla guida della politica e dell'economia internazionali, in modo da elaborare una terza via alla ricomposizione delle crisi internazionali. A Gorbaciov è affidata oggi l'apertura dei lavori. Tema della prima sessione: «Un mondo in crisi: sfide, conflitti, attori». Tra i relatori Stephane Hessel, ambasciatore, Francia, Alexandre Bessmertnykh, già ministro per gli Affari Esteri della Russia e Mary Kaldor, direttrice del «Centro Studi Governance Globale».