Nuovi arresti: 10 giorni di fermo per sei stranieri

Pechino. L’ambasciata americana in Cina ha espresso oggi la sua preoccupazione per l’arresto di alcuni cittadini stranieri per manifestazioni che si sono tenute nel corso delle Olimpiadi. «Abbiamo sentito le notizie sull’arresto di alcuni cittadini stranieri e abbiamo chiesto alle autorità cinesi di rispettare il diritto di espressione e di libertà di religione di tutti gli individui nel corso delle Olimpiadi, anche tenuto conto che si tratta di diritti riconosciuti dalla legge cinese», ha aggiunto la portavoce, che ha precisato di non essere in grado di fornire dettagli sul numero e la nazionalità delle persone arrestate. In precedenza, la polizia cinese aveva affermato di aver posto «sei stranieri» in stato di detenzione per dieci giorni per aver «disturbato l’ ordine pubblico».