Nuovi orizzonti per la Barilla

«Dove c’è Barilla c’è casa», recita una delle più fortunate pubblicità italiane ed è vero perché, più o meno, ogni due chili di pasta consumata, uno è prodotto dal colosso guidato dai fratelli Guido, Luca e Paolo, la quarta generazione. Pastificio fondato nel 1877, ogni non è solo leader pastaiolo nel mondo, ma annovera altri marchi quali Voiello, Wasa, Pavesi, Mulino Bianco e Academia Barilla per un totale di 28 stabilimenti (12 all’estero). Fiore all’occhiello a livello di divulgazione culturale e di commercio del made-in-Italy di qualità negli Stati Uniti, è l’Academia, www.accademiabarilla.it, che ha sede in una struttura eretta sull’area per oltre un secolo occupata dalla fabbrica storica. Se la novità a livello di Mulino Bianco sono i cracker Grancereale, a livello di pasta, accanto a quella al farro, abbiamo Orizzonti, concetto tutto diverso perché prodotta con lenticchie e altri legumi.