Nuovi prodotti di casa Apple Ipod nano ancora più potente

Nuova gamma di prodotti Apple per il Natale 2008. Li ha presentati da
San Francisco il patron della casa di Cupertino Steve Jobs

Milano - Nuova gamma Apple Nuova gamma di prodotti Apple per il Natale 2008. Li ha presentati da San Francisco il patron della casa di Cupertino Steve Jobs. La prima cosa che ha sottolineato è stato il potenziamento del cosiddetto iPod Classic, quello a forma di mattonella anche se negli anni è molto dimagrito come lo stesso Jobs reduce dai postumi di un tumore al pancreas che pare comunque superato.

Nuovo Ipod nano
Il nuovo Classic ha ora una capacità di storage pari a 120 Gb, ossia 30mila brani musicali (prezzo229 euro). Praticamente come uno dei suoi diretti concorrenti, pur lontano anni luce a livello di quote di mercato, ossia lo Zune di Microsoft. L’unica differenza è che Ipod ha una quota di mercato negli Usa pari al 73% contro il 2% del gigante di Redmond Jobs è poi passato ad illustrare la vera novità natalizia, ossia i nuovi iPod Nano. Il piccolo di casa Apple (è il più sottile mai prodotto, quasi una carta di credito) è stato totalmente rinnovato nel design introducendo uno schermo più grande, linee leggermente curve e la possibilità di scegliere nuovi colori molto vivaci (dal rosso al viola, dal giallo al verde passando per l’argento, l’azzurro e il rosa).

Ventiquattro ore di autonomia Il nuovo iPod nano presenta inoltre uno schermo con modalità ritratto ad alta risoluzione e un accelerometro integrato che si attiva automaticamente quando viene ruotato (come il cellulare iPhone) e la modalità Shuffle. In questo caso quando il Nano viene scosso cambia automaticamente il brano musicale. Migliorata la batteria: fino a 24 ore di riproduzione musicale o fino a quattro ore di video. E in vendita a un prezzo di 139 euro per il modello da 8Gb mentre quello da 16Gb costa189. Per dare un’idea basta pensare che in 16Gb possono essere contenuti 4mila brani musicali, 14mila foto e 16 ore di video.

Il genius della playlist Tra le novità c’è anche Genius, un software che non mancherà di produrre polemiche in quanto aiuta si a creare playlist ma spedisce anche ad Apple le scelte musicali degli utenti, quando l’iPod viene collegato a Internet per scaricare brani tramite il sito e il software iTunes dove si trovano oltre 8,5 milioni di brani. Anche il software iTunes ha subito cambiamenti e ora è online la nuova versione: iTunes 8 quella che ben funziona con la nuova modalità Genius.

Ipod Touch Tra le novità presentate c’è anche un potenziamento del modello Touch, un po’ caduto nel dimenticatoio dopo il lancio dell’Iphone dato che questo prodotto è praticamente uguale ma senza la funzionalità telefonica. Per il rilancio del Touch Apple ha deciso di puntare sui giochi dato che il grande schermo fa somigliare il Touch alla Psp , ossia alla Playstation portatile di Sony. Tra i giochi si potranno scegliere tra l’altro anche “Spore Origins” e “Scrabble” di Electronic Arts e “Real Football 2009” di Gameloft. I giochi si possono comperare per 9,9 dollari (un po’ meno in euro) su iTunes o direttamente tramite l'applicazione App Store che funziona tramite Wi-Fi, consentendo agli utenti di sfogliare, acquistare ed eseguire il download wireless di applicazioni direttamente sul Touch. La batteria permette di ascoltare 36 ore di musica. Il modello da 32Gb supporta 7mila brani, 25mila foto o 40 ore di video, quello da 16GB 3500 brani, 20mila foto o 20 ore di video, l’8GB supporta un massimo di 1750 brani, 10.000 foto e 10 ore di video. Il prezzo per il Touch parte da 219 euro. Della famiglia Ipod fa parte anche il microscopico Shuffle che non ha subito cambiamenti. In questo caso il prezzo è di 45 euro.