Nuovo appello alla tv afghana della madre di Clementina

Kabul. «Forse un po’ di silenzio sulla vicenda potrebbe aiutare le trattative, che negli ultimi tempi hanno incontrato delle difficoltà. Tutta questa pubblicità potrebbe essere controproducente». Lo ha detto ieri al Tg 5 Jawed Ludin, portavoce del presidente afghano Hamid Karzai, parlando delle indagini sul rapimento di Clementina Cantoni.
«So - ha aggiunto Ludin - che il presidente italiano ha chiesto aiuto all’ex re Zahir Shah e so che l'ex sovrano si sta impegnando a fondo per salvare Clementina. Da parte nostra stiamo facendo di tutto per trovare una soluzione qualsiasi pur di liberare la ragazza italiana». Dopo l'appello rivoltogli da Ciampi, si attende ora un possibile nuovo intervento di Zahir Shah, che già quattro giorni fa si era attivato, dalle colonne di un giornale locale, sollecitando la liberazione di Clementina.
«La madre di Clementina Cantoni, signora Germana, ha preparato un nuovo appello il cui testo è stato letto dalle tv afghane. Alcune frasi di questo appello sono state riferite ieri da «Studio Aperto».
«Clementina è venuta in Afghanistan - questa una delle frasi della madre - nonostante le preoccupazioni dei genitori, ma il suo papà e la sua mamma vedendo la sua passione l'hanno appoggiata in questo suo progetto. In Italia Clementina avrebbe potuto avere un lavoro tranquillo e invece è venuta in Afghanistan ad aiutare chi soffre».