Il nuovo atlante dei vini passiti

Forse parlare di boom è eccessivo ma è certo che la curiosità del consumatore verso i vini passiti sta montando. Lo conferma una ricerca di Città del Vino, www.cittadelvino.it, che spiega come nel 2007 quasi un'enoteca su tre incrementerà sugli scaffali le presenze di questi scintillanti nettari da meditazione che può essere «sola» ma, ancora meglio, ben accompagnata da dessert, formaggi o cioccolato. Per aiutare a orientarsi tra le centinaia di aziende impegnate ad appassire uve, da Scanzorosciate a Pantelleria, Gribaudo ha pubblicato l'Atlante dei vini passiti, lavoro curato dal professor Attilio Scienza che fa il punto sulle principali denominazioni che sono 46 di cui 5 docg (Albana di Romagna, Sagrantino di Montefalco, Picolit, Ramandolo, Vernaccia di Serrapetrona). Il tutto a 35 , corredato da schede sui metodi di appassimento, vitigni, caratteristiche sensoriali, territori, abbinamenti e belle foto.