Nuovo campo sportivo: l’ippica si dà al golf

La società Trenno ha già iniziato i lavori Da marzo i giocatori potranno inaugurare le nuove postazioni

Ci sono buone notizie per gli appassionati milanesi di golf: la prossima primavera, infatti, verrà inaugurato un campo pratica a cinque stelle all’ippodromo del galoppo di San Siro. La data prevista per la «vernice» è il 15 marzo 2008. Dopo oltre tre anni di serrate trattative, anche i più irriducibili Verdi si sono persuasi della bontà dell’iniziativa a favore della cittadinanza e finalmente il Comune ha concesso i relativi permessi. Da pochi giorni sono già iniziati i lavori all’interno delle piste da corsa, di fronte alla tribuna principale, per la realizzazione di 31 postazioni (15 coperte e 16 scoperte). Le strutture a disposizione sono davvero di altissimo livello e dotate di ogni confort.
I giocatori entreranno da un’ampia palazzina Liberty, posta fra le due biglietterie, che servirà anche da pro shop e club house. Attraverso un suggestivo tunnel sotterraneo che attraversa la pista - fu creato negli anni Venti per permettere agli spettatori meno abbienti di assistere alle corse dal prato centrale - si potrà accedere al campo pratica dotato anche di green per gli approcci, bunker per il gioco corto e di una stanza per il gioco simulato. È inoltre allo studio la possibilità di dotare l’impianto di tre buche. Fiammanti golf car Tonino Lamborghini saranno a disposizione dei giocatori, mentre per questioni di sicurezza sarà utilizzata una piccola ambulanza elettrica dotata di sofisticate attrezzature, compreso un preziosissimo defibrillatore.
La società Trenno, proprietaria dell’ippodromo, gestirà direttamente il campo pratica che si avvarrà di una scuola di golf. I prezzi saranno accessibili a tutti: sono previsti pacchetti annuali, ma anche ingressi giornalieri. Una curiosità: il primo anno non ci sarà il giorno di chiusura e dunque l’impianto funzionerà 7 giorni su 7 con la possibilità di giocare sino alle 10 di sera anche sotto le luci di enormi riflettori di cui l’ippodromo è ampiamente dotato. Va poi considerato che da metà novembre a metà marzo l’ippodromo rimane chiuso per la pausa invernale: di conseguenza la totalità delle strutture, compresa la splendida palazzina Liberty del recinto del peso dotata di una spettacolare terrazza panoramica, sarà a completa disposizione dei golfisti. Nelle giornate di corse, invece - di norma mercoledì, sabato e domenica - l’unica limitazione per i golfisti sarà una breve interruzione del gioco al suono di una campana quando i purosangue entrano in pista (ma in questi pochi minuti si potrà assaporare tutto il fascino di una corsa di cavalli da una posizione privilegiata). Ampie reti trasparenti impediranno poi che le palline raggiungano le piste da corsa.
Artefice di questa realizzazione, mai rassegnata alla sconfitta anche quando gli impedimenti burocratici la facevano sembrare una «mission impossibile», è stata Claudia Caldesio, responsabile stampa e pubbliche relazioni della Trenno, che ci ha detto: «Appronteremo dei “pacchetti” che, oltre all’ingresso al campo pratica, prevedano un ticket per una scommessa gratuita da effettuare nel nostro camper dotato di divertenti attrazioni e una visita guidata alle scuderie: chissà mai che qualche golfista venga conquistato dal fascino inimitabile dei cavalli da corsa diventi col tempo un proprietario di scuderia».
E per gli amanti della buona tavola va ricordato che accanto al raffinato ristorante «Lorenzo», gestito con successo da Lorenzo Battistello, verrà inaugurato ai primi di dicembre il ristorante Fiorenza, rigorosamente soltanto di pesce.