Un nuovo casello dell’autostrada per «liberare» Albissola dalle auto

A Savona una vera e propria uscita dell'autostrada non c'è. I veicoli possono scegliere il casello di Legino, più vicino al Comune di Vado che a quello di Savona, oppure quello di Albissola superiore. Ed è proprio quest'ultimo a registrare un traffico davvero record: oltre 4 milioni di veicoli - questi i dati forniti dalla Società Autostrade - scelgono ogni anno il casello di Albissola per uscire e, nella maggioranza dei casi, dirigersi a Ponente.
Alcuni cittadini, preso atto di questo problema, si sono rimboccati le maniche e si sono riuniti in un Comitato, che in poco tempo è riuscito a raccogliere oltre 5 mila firme per la creazione di un nuovo casello autostradale in località Albamare, tra Albissola e Savona. «L'obiettivo del nostro progetto - spiega Paolo Forzano, presidente del Comitato pro Casello di Albamare - è quello di decongestionare Albissola dal traffico che soprattutto d'estate si fa davvero intenso, venendo a costituire un vero e proprio tappo con code di auto sistematiche». I dati relativi al traffico all'uscita di Albissola saltano facilmente all'occhio: nella sola giornata del 16 luglio 2007, per fare un esempio, oltre 14 mila veicoli tra entrate e uscite. Non solo turisti, ma anche moltissimi cittadini che ogni giorno si recano a Savona partendo da Varazze e Celle, andando così ad aumentare il traffico sull'Aurelia da Albissola a Savona. «Albamare si trova fra l'altro in prossimità del porto - aggiunge Forzano - e potrebbe così incanalare il traffico dei mezzi pesanti, che oggi per raggiungere l'autostrada sono costretti ad attraversare tutta la città».
I cittadini che aderiscono al Comitato sono decisi e compatti. Il progetto che portano avanti pian piano si è fatto strada: è già stato presentato alla conferenza dei capigruppo in Consiglio regionale riscuotendo l'approvazione di gran parte dei gruppi consiliari. L'istituzione più indolente sembra, al momento, il Comune di Savona, che ancora non si è pronunciato sulla questione. Proprio per questa ragione i gruppi consiliari di centrodestra e di centrosinistra hanno portato in consiglio comunale un ordine del giorno per suscitare l'attenzione della giunta Berruti. «Abbiamo siglato questo ordine del giorno, peraltro condiviso pressoché da tutte le parti politiche - spiega Federico Delfino, capogruppo di Forza Italia Pdl al consiglio comunale di Savona - perché vogliamo invitare la giunta a prendere posizione e ad analizzare la possibilità di concordare con la Società Autostrade questo nuovo casello».