Al nuovo che avanza il premio «Artegiovane»

Sono stati scelti perché aprono un dialogo col sociale, con la gente comune che spesso manca all’arte contemporanea. Perché non sono aureferenziali o autocelebrativi. Per questo Massimo Grimaldi, milanese d’adozione, ed Ettore Favini, anche lui di origini lombarde, si sono aggiudicati il premio «Artegiovane. Milano e Torino incontrano... l’arte». Un premio ideato da Arte giovane realizzato col contributo della Camera di commercio di Milano e di Torino. Il premio consiste in 40mila euro per la realizzazione del progetto ai quali vanno aggiunti 7.500 euro a testa. I 40mila euro vinti dal progetto di Grimaldi andranno a Emergency per l’acquisizione di un apparecchiatura per il reparto di terapia intensiva dell’ospedale «Salam» a Khartoum in Sudan. La sua opera ossia le foto del viaggio in Sudan scorreranno continuamente nella Galleria dei Passi Perduti di Palazzo Affari. Il Palazzo nelle intenzioni della Camera di commercio milanese diventerà a poco a poco una galleria d’arte contemporanea permanente dedicata ai giovani artisti. Palazzo Affari arriva a chiunque, arrivando a un pubblico che sfugge ai circuiti tradizionali dell’arte contemporanea.