Nuovo gol di Preziosi: Raffaele Palladino rossoblù a peso d’oro

«Raffaele Palladino è del Genoa, mancano poche ore e sarà fatta». Lo ha dichiarato il presidente del Genoa, Enrico Preziosi, ai microfoni di Radio Kiss Kiss. «Ci è costato una fortuna ma crediamo molto nel giocatore, è anche campano quindi con Raffaele potrò parlare in dialetto», ha aggiunto Preziosi riferendosi al giovane attaccante della Juventus. Con la Juventus dunque è arrivata la schiarita sulla base di quegli 8,5 milioni di euro per la comproprietà dell'esterno, il riscatto di Matteo Paro e il prestito ancora per un anno di Domenico Criscito.
Insomma con una sola mossa il presidente del Grifo ha dato ossigeno a tre reparti: difesa, centrocampo e attacco. Ma Preziosi, ieri all'Hilton di Milano teatro delle trattative di questi giorni, ha anche lasciato intendere la prossima conclusione di un'altra trattativa quella per il difensore partenopeo. «Domizzi è un altro giocatore che ci interessa molto - ha dichiarato il massimo dirigente rossoblù - speriamo di poterlo portare a Genova in tempi brevi. Il nostro obiettivo per il prossimo anno è quello di migliorarci e consolidarci». Ma la giornata di ieri è stata anche quella che ha chiuso quasi definitivamente la porta in faccia all'Inter per Konko. «Escludo totalmente il passaggio del nostro giocatore all'Inter», ha detto The Joker, «non mi è assolutamente piaciuto l'approccio deinerazzurri. Andrà altrove solo se ci sarà una cospicua offerta». La richiesta del Genoa si aggira intorno agli 11-12 milioni, ma la sensazione è che intorno ai 10 si possa chiudere. E allora si sono fatte avanti Fiorentina, Roma e Siviglia e, novità, anche l'Udinese. In questo senso la società friulana così come quella viola potrebbero proporre in cambio anche una contropartita tecnica. Dalla società del patron Pozzo potrebbe arrivare Floro Flores mentre da quella viola il nome caldo è ancora quello di Cacia.
Ma il presidente rossoblù ha lasciato intendere che sull'attacco potrebbe essere in arrivo un colpo di scena. «Rolando Bianchi? È un giocatore che ci piace, così come Acquafresca. Questi - ha concluso il presidente che ieri è stato deferito con il Genoa per le plusvalenze rossoblù fittizie del 2004 - sono calciatori in grado di far fare il salto di qualità». Giornata calda insomma e anche quella di oggi si annuncia importante. Sul tavolo infatti, come detto nei giorni scorsi, ci sono da risolvere parecchie comproprietà e da Crotone arriva la notizia di un interessamento rossoblù per la punta francese Abdel Ghezzal, 24 anni e 20 gol nell'ultimo campionato di C1.