Il nuovo governatore: «Anch’io avevo un’amante»

New York. Non si è ancora spento il clamore per il sexgate costato la poltrona al governatore di New York Eliot Spitzer, che il vice e da ieri ufficialmente successore David Paterson rivela dettagli piccanti sulla sua vita di coppia. In un’intervista rilasciata al tabloid Daily News, Paterson, 53 anni, primo governatore afroamericano dello Stato, ha ammesso che sia lui che la moglie hanno avuto relazioni sessuali con altre persone in un momento difficile del loro matrimonio, alcuni anni fa. Michelle Paterson, 46 anni, non solo ha confermato la versione del marito, ma siedeva accanto a lui, nel nuovo ufficio di Albany, per parlare della vicenda ai reporter, mentre nei corridoi dei palazzi della capitale c’erano ancora tracce dei festeggiamenti per il passaggio di consegne. La vicenda Paterson colpisce perché la coppia si è autodenunciata. Ma forse temeva rivelazioni scomode. Infatti è quasi un cliché, ormai, per i democratici di New York e dintorni, finire sulle prime pagine dei tabloid per vicende che variano dal rosa al rosso.