Nuovo look di Silvio: shopping in bretelle

Bagno di folla serale, oggi tornerà a Napoli. E alle Europee vuole lo sbarramento del 5%

Roma - Ottimista e rilassato. Il premier, dopo una giornata di incontri con i vertici di Forza Italia e con alcuni alleati di governo, s’è concesso una passeggiata serale per le vie di Roma intorno alla sua residenza di palazzo Grazioli. Berlusconi ha sfoggiato un nuovo look «monocolore»: blu la camicia, blu i pantaloni e blu pure le bretelle. Ultimo accessorio glamour di quest’estate 2008. Dopo il panama, il look total blu, ecco la novità: niente cintura. Acclamato da un centinaio di persone, il Cavaliere, particolarmente sorridente, è poi entrato in un negozio di bigiotteria in corso Vittorio Emanuele dove è rimasto a lungo. Fuori, una folla di turisti e curiosi lo ha atteso per strappargli un autografo o anche solo una stretta di mano.

Poco prima, a palazzo Grazioli, Berlusconi ha fatto il punto su riforme, federalismo e legge elettorale per le europee. Argomenti caldi su cui ci sarà da discutere dopo la pausa estiva. L’intenzione del premier è quella di riallacciare il filo del dialogo con l’opposizione proprio su questi temi. I nodi da sciogliere per ora rimangono quelli legati alla soglia di sbarramento (che Calderoli vorrebbe al 4% mentre Berlusconi al 5%), al numero di circoscrizioni (che dovrebbero passare da 5 a 10) e la scelta tra il mantenimento delle preferenze o l’introduzione delle liste bloccate. Necessario, è questo il pensiero di Berlusconi, cercare di dialogare anche con il Partito democratico perché «le regole si scrivono sempre insieme».

Oggi, invece, il premier tornerà a Napoli per toccare con mano lo stato di avanzamento della delicata battaglia contro i rifiuti. Prima avrà un incontro in Prefettura per fare il punto della situazione e poi è prevista una passeggiata nel cuore della città. Un ultimo sopralluogo al capoluogo campano prima delle vacanze estive assieme al sottosegretario Guido Bertolaso. Il suo arrivo è previsto alle 16 poi, tutti a tavola per una cena a base di pizza.

«Particolarmente di buon umore»: così è stato descritto ieri dagli organizzatori di un’iniziativa benefica. Quindici bambini gli hanno fatto visita a palazzo Grazioli e il Cavaliere s’è dimostrato rilassato e sereno. E non s’è risparmiato sulle battute. «Il mio vero posto è tra i bambini», avrebbe detto ai 15 piccoli con i quali ha scattato delle foto per beneficenza. «Il presidente se l’è cavata benissimo e ha avuto un’intesa perfetta con i giovani ospiti», racconta chi era presente alla scena. I bambini, tutti di nazionalità diverse, sono arrivati a palazzo Grazioli accompagnati dai genitori. Berlusconi si è intrattenuto con loro prima e dopo gli scatti e ha mostrato a tutti le foto del nipotino. «Quando si diventa nonni si prova un’emozione diversa», ha confidato loro. Poi avrebbe scambiato una battuta con i genitori: «Quando ho tempo faccio anche il capo del governo».

I presenti raccontano che Berlusconi è subito entrato in confidenza con i bambini e si è divertito a fare il «nonno». A conclusione del pomeriggio, ha anche fatto loro un regalo: una bandiera dell’Italia e una dell’Europa.