Nuovo look per villa Balestra, riconsegnata ai Parioli dopo i lavori

Nuove aiuole, nuova pavimentazione, nuovo impianto di irrigazione e nuovi arredi urbani. Restyling totale per villa Balestra, storico parco della capitale in via Bartolomeo Ammannati, alle spalle dei Monti Parioli, che è stata riqualificata dall’amministrazione comunale con un investimento complessivo di 300mila euro e, dopo 14 mesi di lavori, è stata inaugurata ieri mattina dal sindaco Gianni Alemanno, dall’assessore capitolino all’Ambiente Fabio De Lillo e dal presidente del II municipio Sara De Angelis.
Grazie ai lavori di ristrutturazione, che hanno consentito anche di mettere in sicurezza il muro del parco che dà su viale Tiziano interessato dalla frana del 2007, «questa villa torna al suo splendore dopo 40 anni», ha detto Alemanno. «Mi ricordo - ha continuato il sindaco - che giocavo qui a calcio quando avevo 11 anni e questo parco era completamente degradato già allora. Siamo orgogliosi di riconsegnare ai romani questa villa, la prima tra le 20 storiche della nostra città che riqualifichiamo. Le sistemeremo tutte e le riporteremo al loro splendore».
Nella riqualificazione di villa Balestra sono state realizzate caditoie e tubazioni per il convogliamento e lo smaltimento delle acque meteoritiche, per favorire il drenaggio, anche visto che la zona è interessata da problemi idrogeologici. L’intervento di riqualificazione ha portato anche al ripristino del manto erboso, alla bonifica dell’area cani e al restauro della pista polivalente. «Questa è una delle 20 ville storiche romane - ha detto De Lillo - la prima che riqualifichiamo dopo anni di totale abbandono. Manterremo gli impegni e riqualificheremo tutte le altre entro la fine della consiliatura. Questo parco - ha aggiunto - lo dedico a Silvio Berlusconi».
«Una nuova vita per villa Balestra e i suoi numerosi fruitori inizia oggi», ha detto il presidente del II municipio Sara De Angelis. «È in giornate come questa che il lavoro di gestione della cosa pubblica diventa lieve e ci sprona a conseguire altri e ancora più impegnativi obiettivi - ha sottolineato la De Angelis - oggi per noi qui riuniti è un giorno di festa: dopo decine d’anni di incuria e abbandono finalmente, doverosamente, recuperiamo e riconsegniamo ai cittadini dei Parioli villa Balestra, mantenendo fede alla parola data a suo tempo. Ma questo, sebbene importante, è solo uno degli impegni che prendemmo con i nostri concittadini, e molto altro ancora resta da fare anche in tema di ambiente. A breve partiranno infatti anche i lavori di riqualificazione di Parco Nemorense».
«Villa Balestra, pregevolissimo luogo di svago, prima del nostro intervento era in uno stato di totale abbandono e degrado - ha detto ancora il presidente del II municipio - il recupero di un luogo tanto importante è come una ferita aperta che finalmente si sana. È il doveroso ripristino del decoro ambientale in un quartiere del nostro municipio che, non a caso, viene definito il municipio delle ville di Roma».