Il nuovo modello al servizio dello sport

L’orologio nasce dalla collaborazione con il campione olimpionico Baldini

In questo inizio di 2008, Sector ha puntato decisamente su di uno specialità sportiva, tra le più antiche e affascinanti oggi ancora praticate, la maratona. Il brand, fiore all'occhiello, del Gruppo Morellato-Sector, presieduto da Massimo Carraro, fin dai suoi esordi, nel lontano 1973, ha eletto lo sport, quello più duro, faticoso ed estremo quale proprio indissolubile compagno d'avventura. Inevitabile, dunque, dopo le arrampicate di Manolo, gli straordinari voli plananti dello sfortunato Patrick de Gallardon, le incredibili apnee di Umberto Pelizzari, e così via, non intercettare l'ennesimo campione di «casa nostra», Stefano Baldini, vincitore della la maratona ai Giochi Olimpici di Atene nel 2004.
Per lui e grazie, ovviamente, al suo contributo tecnico, Sector ha studiato il modello Marathon 42,195, che lo accompagnerà nell'ormai prossima avventura olimpica di Pechino. All'interno della cassa, di 48,5 mm di diametro, vive il movimento esclusivo «Marathon Timer», studiato specificamente per gli appassionati di footing e maratona: in connubio con uno speciale foodpod e con l'apposita fascia toracica è in grado di monitorare il battito cardiaco, le calorie bruciate e la distanza percorsa, memorizzando prestazioni e diversi programmi di allenamento. Il modello prevedea anche la cronografia analogico-digitale al centesimo di secondo (con tempi parziali e intermedi), conto alla rovescia, allarmi, datario e calendario; inoltre, offre anche il doppio fuso orario, il termometro e l’altimetro. Strutturalmente è realizzato in plastica, con ghiera e fondello in acciaio, corona serrata a vite e pratico cinturino in gomma. La collezione 42,195, comunque, è stata declinata in diverse varianti e i prezzi della collezione oscillano tra i 289 e i 495 euro.