NUOVO MOVIMENTO

Non è un partito («Prematuro parlarne» ha detto Stefania Craxi), ma ha già un simbolo (una coccarda tricolore), un manifesto e una manciata di obiettivi piuttosto elevati, tipo «introdurre il presidenzialismo in Italia». A ogni modo alla presentazione del movimento politico «Riformisti Italiani», ieri a Milano, c’erano, oltre alla stessa Stefania Craxi (nella foto) che l’ha fondato, anche Pier Ferdinando Casini (Udc) e Angelino Alfano (Pdl) e l’ex ministro della Difesa Ignazio La Russa, più qualche esponente della Lega («L’Idv non è stato invitato» ha detto Craxi). Tra le strade che i Riformisti italiani si propongono di battere c’è «l’Assemblea costituente composta da 100 personalità - come ha ribadito la fondatrice - poiché è inutile tentare la via del Parlamento»