Nuovo no del gip ai legali di Previti

Il gip Marco Alma ha respinto ancora una volta la richiesta dei legali di Cesare Previti di visionare e fare copia del fascicolo 9520/95 (quello che diede origine ai processi Sme e Lodo Imi-sir), ritenendo che Previti non ne abbia il diritto. La richiesta era stata presentata a fine luglio dai difensori del deputato di Forza Italia, dopo la decisione di archiviazione del gip nell'aprile scorso. L'avvocato Sammarco, uno dei difensori del deputato di Fi, ha commentato: «La decisione conferma che i nostri diritti non sono riconosciuti nella piazza giudiziaria di Milano». In merito alle prossime iniziative, il legale ha affermato che bisognerà attendere le motivazioni della decisione «per decidere cosa fare», anche perché in assenza di precedenti, non è chiaro se contro la decisione del gip sia possibile ricorrere in Cassazione. Secondo Previti, il fascicolo era stato usato dai Pm per nascondere prove a discarico degli imputati nell'inchiesta sulla corruzione di giudici romani.