Il nuovo Pendolino

(...) Trenitalia ne ha già ordinato 12 esemplari, i primi entreranno in esercizio l’anno prossimo, aggiungendosi ai 40 Pendolini e ai 60 Etr 500. La commessa per 238 milioni di Trenitalia rientra in un piano di acquisizioni e ristrutturazioni per ammodernare la flotta, con investimenti complessivi previsti tra il 2005 e il 2008 per oltre 7 miliardi di euro, spiega il presidente e amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Elio Catania. Che, ancora una volta, ricorda l’impegno focalizzato sulla Lombardia. «Sono - ricorda Catania - 5,4 miliardi nei prossimi quattro anni, 3 dei quali per l’alta velocità e il resto per l’ammodernamento della rete». Attenzione all’alta velocità, ma anche ai pendolari che ogni anno acquistano ben 450 dei 500 milioni di biglietti totali. «Il congresso mondiale sull’alta velocità ferroviaria nella nuova Fiera - ricorda il sindaco Gabriele Albertini al taglio del nastro -, la mostra dei treni tecnologicamente più avanzati a Porta Garibaldi e infine questa esposizione in piazza del Duomo di un modello del nuovo Pendolino, dimostrano che ancora una volta Milano è una città capace di promuovere l’evoluzione dei tempi».
I treni più moderni e tecnologici sono in mostra fino a mercoledì alla stazione di Porta Garibaldi. Sette i convogli: l’italiano Etr 500, il francese Tgv e gli spagnoli Renfe 103 e Renfe 120 (ad alta velocità), Vivalto e Minuetto (destinati al trasporto locale) e l’Archimede, un treno-misura usato per monitorare in movimento lo stato dei binari.