«Nuovo piano sanitario Più attenzione ai deboli»

Riportare al centro del dibattito la persona, i suoi diritti e la loro esigibilità e rinnovare l’impegno al servizio delle fasce più deboli della società, «punto di vista privilegiato per comprendere, valutare e progettare». Sono le linee guida entro le quali dovrebbe collocarsi, secondo alcuni organismi del terzo settore e molte realtà pastorali lombarde, il Piano socio sanitario regionale (Pssr) 2006/2008. Varato dalla Giunta della Regione Lombardia il primo giugno ma non ancora discusso in Consiglio, il documento è stato infatti analizzato dalla Caritas Ambrosiana, nell’ambito della Consulta regionale delle Opere socio-assistenziali e della Consulta della Pastorale della Sanità. La sintesi: più attenzione ai deboli.