Nuovo ponte Fs a Monterosso, ma odissea in treno

(...) che, come hanno spiegato i tecnici di Fs, meglio si integra con uno dei paesaggi più belli della Riviera. Si è parlato degli speciali pannelli di calcestruzzo che riprendono le arcate in pietra dei ponti liguri. Costo dell’operazione: 400 mila euro. Un intervento giusto e razionale a cui, però, ha fatto da contraltare il caos di molte stazioni ferroviarie con convogli che hanno raggiunto le proprie destinazioni con ritardi tra i 40 minuti e le due ore. Questo solo nella mattinata, perché il «disastro» è andato peggiorando con il passare delle ore. Ieri sera, la voce sintetizzata che annuncia i treni alla stazione Brignole sembrava persino avvilita nell’avvertire i passeggeri che l’Intercity Napoli-Torino, previsto in arrivo verso le 17, aveva in realtà 270 minuti di ritardo. Tre ore e mezzo che facevano sentire dei superfortunati quelli che aspettavano il Roma-Torino annunciato con «appena» 35 minuti. Il tutto, tra l’altro, a 24 ore da uno sciopero del personale del Lazio che già venerdì aveva causato soppressioni e disagi e ad appena una settimana da un’analoga astensione del lavoro dei ferrovieri piemontesi. Sui motivi dei ritardi ieri non sono arrivate spiegazioni ufficiali. Con viaggiatori che, nell’ultimo fine settimana di luglio si scambiavano leggende metropolitane su scioperi selvaggi e treni che si spezzano ovunque .